Lo scopo dell’educazione è dare a cane e proprietario strumenti e competenze per migliorare la loro qualità di vita insieme nel contesto urbano e famigliare.

A che età si può iniziare a lavorare col proprio cane?

Personalmente, ho lavorato con cani dai due mesi di vita fino ai 10 anni. Il cane, come l’uomo, impara per tutta la vita, ma prima si inizia, meglio è: alcuni comportamenti consolidati nel tempo e divenuti ormai abitudinari sono difficili da modificare o correggere, mentre è sicuramente più agevole lavorare in giovane età. Il nostro amico però può imparare e fare attività (calibrata sulle proprie capacità psichiche e fisiche) per tutta la vita.

E’ possibile stabilire le regole di gestione del rapporto, lavorare sull’educazione (guinzaglio, richiamo, fare bisogni in luoghi appropriati, imparare a stare da soli, autocontrolli, giocare nel modo corretto, etc.) già a partire dai 2-3 mesi. E’ inoltre importante dal momento dell’adozione fino almeno al quarto mese, abituare al cane a tutti gli stimoli, contesti ed esseri viventi con cui dovrà convivere in futuro.
Anche il lavoro di obbedienza (vieni, seduto, terra, resta) sarà un ottimo aiuto nella gestione del nostro amico.

Quando è necessario rivolgersi ad un educatore cinofilo?

Ci si può rivolgere ad un educatore a scopo preventivo, per avere un valido aiuto nella crescita del proprio cucciolo e nella prevenzione di futuri problemi, per fare delle attività divertenti col proprio cane o alle prime avvisaglie dei problemi.

 
 

Il mio Curriculum Vitae

© Tutti i diritti riservati Bernardino Deiana. | p.iva 03735530929 | sito creato da @andymnc